SIETE QUIEnergia: approvati Conto energia e Linee Guida

Energia: approvati Conto energia e Linee Guida


L'8 luglio scorso sono stati approvati dalla Conferenza Stato-Regioni-Enti Locali il Conto Energia per il fotovoltaico e le Linee Guida amministrative per le fonti rinnovabili.
Entrambi i provvedimenti sono stati predisposti dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell'Ambiente.
Secondo il testo del decreto, approvato in Conferenza, le tariffe incentivanti saranno notevolmente ridotte rispetto a quelle attuali, con tagli fra il 18 e il 20% nel 2011, e ulteriormente decurtate del 6% all´anno per gli impianti che entreranno in esercizio nel 2012 e nel 2013.
Il nuovo DM riduce a due le tipologie installative: "impianti fotovoltaici realizzati sugli edifici" e "altri impianti fotovoltaici" (eliminando la categoria della parziale integrazione); gli impianti sono suddivisi in 6 classi di potenza: tra 1 e 3 kW; tra 3 e 20 kW; tra 20 e 200 kW; tra 200 e 1000 kW; tra i 1000 e i 5000 kW; oltre i 5000 kW. Viene introdotta la categoria "impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative" che beneficeranno di tariffe incentivanti (secondo tre intervalli di potenza) più alte rispetto alle altre due tipologie. Queste tariffe saranno decurtate del 2% all´anno (anziché del 6%) nel 2012 e 2013.
La tariffa incentivante è incrementata del 5% per gli impianti diversi da quelli realizzati sugli edifici, che si trovino in aree industriali, commerciali, cave esaurite, aree di pertinenza di discariche o di siti contaminati. Il premio aggiuntivo per gli impianti in regime di scambio sul posto, realizzati sugli edifici e che riducano di almeno il 10% l´indice di prestazione energetica dell´edificio (da dimostrare con una certificazione energetica), può raggiungere il 30% della tariffa incentivante. Per gli impianti a concentrazione, le tariffe incentivanti saranno divise in due intervalli di potenza e decurtate del 2% all´anno nel 2012 e 2013.
La bozza di DM fissa a 8.000 MW l´obiettivo nazionale della potenza da installare entro il 2020. Il tetto della potenza incentivabile è di 3.000 MW, a cui si aggiungono 200 MW per gli impianti integrati e 150 MW per gli impianti a concentrazione. Sono confermate le condizioni per la cumulabilità delle tariffe incentivanti e la riduzione dell´Iva; resta il divieto di cumulo con le detrazioni fiscali.
Via libera anche alle Linee Guida per i procedimenti autorizzativi alla costruzione e all´esercizio di impianti di produzione di elettricità da fonti rinnovabili. Questo provvedimento, previsto dall´art. 12, comma 10, del Dlgs 387/2003, costituirà una disciplina unica e valida su tutto il territorio nazionale, che consentirà finalmente di superare la frammentazione del panorama normativo e darà certezza agli operatori che investono nel settore delle fonti rinnovabili. Le Regioni e gli Enti Locali - a cui oggi è affidata l´istruttoria di autorizzazione - dovranno recepire le Linee guida entro i 90 giorni successivi alla pubblicazione del testo.
In attesa del campletamento dell'iter di approvazione e di pubblicazione si allegano:
1) Linee Guida;
2  Conto Energia per il 2011-2013.

AllegatoDimensione
linee_guida_per_impianti_fer.pdf307.84 KB
nuovo_conto_energia_2011_2013.pdf1.07 MB

6000 Campanili

logo 6000 campanili

 

 

Calcolo IUC IMU TASI TARI

Visitatori

  • Pagine visitate: 261325
  • Visitatori unici: 14740
  • Da: Gio, 11/07/2019 - 01:45